Aggiornamento di WordPress e considerazioni

Uffa, ennesimo aggiornamento, saputo grazie a Securnetwork.net. Comunque si tratta di un caso esemplare di gestione del rischio come compromesso fra usabilità e sicurezza. La versione vecchia del mio sito era decisamente più sicura: tutto html statico. Il problema era che, per quanto mi fossi fatto i miei template e i miei script “lato utente”, la gestione del sito era molto scomoda. Dato che per queste cose alla fine non posso impegnare più di venti minuti per volta, ovvero la pausa per il caffè, finiva che non riuscivo mai a pubblicare niente, non perché mancasse il tempo, ma perché scrivere qualcosa di breve mi comportava più tempo e attenzione alla pubblicazione che ai contenuti. Risultato: pochi “post” lunghissimi e poca soddisfazione. Adesso invece riesco a pubblicare con grande facilità… al prezzo di un rischio molto maggiore di compromissione del sito, più per il php che per wordpress in sè. Rischi di perdita di dati: praticamente zero, grazie ai plugin di wordpress che mi fanno il backup tutte le notti e me lo mandano per mail. Rischio di immagine, ovviamente più elevato, ma ci posso convivere ;)

This entry was posted in ict, Sicurezza, Varie. Bookmark the permalink.